Benvenuto da Würth Italia Solo per professionisti con P. IVA
Vite per fissaggio distanziato Amo® III Testa cilindrica con calotta tipo 2 Ø 7,5 mm 7.5
Vite per fissaggio distanziato Amo<SUP>® </SUP>III  Testa cilindrica con calotta tipo 2 Ø 7,5 mm 7.5 - 1
Vite per fissaggio distanziato Amo<SUP>® </SUP>III  Testa cilindrica con calotta tipo 2 Ø 7,5 mm 7.5 - 2
Vite per fissaggio distanziato Amo<SUP>® </SUP>III  Testa cilindrica con calotta tipo 2 Ø 7,5 mm 7.5 - 3

Selezionare i singoli articoli nella tabella seguente per maggiori informazioni, ulteriori immagini e documenti.

Vite per fissaggio distanziato Amo® III Testa cilindrica con calotta tipo 2 Ø 7,5 mm 7.5

Per il fissaggio di serramenti in calcestruzzo e muratura piena. La testa particolarmente piccola consente l'inserimento della vite su battute della finestra strette. Acciaio, zincato giallo, inserto AW25

Leggi la descrizione del prodotto

Disponibile nelle versioni 5

Effettua il login per visualizzare i prezzi

Solo per utilizzatori professionali

Registrati ora per accedere ad oltre 125.000 prodotti.

Altre varianti

Solo per utilizzatori professionali

Registrati ora per accedere ad oltre 125.000 prodotti.

Servizio Clienti: 0471 828 000 anche su Whatsapp  

Effettua il login per visualizzare i prezzi

  • Fissaggio rimovibile e senza tensioni

  • La funzione portante è mantenuta anche sotto carico termico

  • Resistenza al fuoco fino a 120 minuti

  • Risparmio di tempo: nessun ancoraggio necessario

  • Tempi di installazione brevi, non sono necessari utensili di posa specifici

  • Inserto AW per una maggiore durata della punta, migliore trasferimento delle forze di avvitamento e assenza di forze di estrazione

  • Montaggio passante

  • Capacità portante immediata: nessun tempo d'attesa dopo l'inserimento

  • Rimovibile
Indicazione

Informazioni per l'uso


Linee guida per la progettazione e l'esecuzione del montaggio di finestre e porte esterne, edizione 2010



Art. n. 5995 000 000:


L'elemento di fissaggio deve trasferire in modo sicuro tutte le forze che sollecitano la finestra nel supporto. Perciò devono essere rilevati tutti i carichi agenti che possono comporsi per esempio da peso proprio, carico da vento e carico di esercizio (vedere DIN 1055). E' buona norma che gli edifici e i relativi componenti debbano essere progettati in modo tale da non mettere in pericolo la vita e la salute umana o da non rappresentare un rischio per la pubblica sicurezza. Anche il montaggio delle finestre deve rispettare tale criterio.



Pareti vetrate conformi al precedente standard DIN 18056 o elementi con superficie superiore a 9 m² e vetri antinfortunistici, come specificato nelle normative tecniche tedesche relative ai vetri di sicurezza (TRAV) oppure DIN 18008-4


Lo standard DIN 18056 si applica alle pareti vetrate con una superficie minima di 9 m² e una lunghezza laterale minima di 2 m sul lato più corto. Per questo impiego devono essere utilizzati tasselli certificati ETA oppure con rilascio di un'approvazione per lo specifico caso. Anche per il fissaggio di vetri di protezione contro le cadute dall'alto, secondo regolamento tecnico tedesco (TRAV) rispettivamente DIN 18008-4, devono essere utilizzati esclusivamente tasselli con omologazione edilizia, certificazione ETA o con il rilascio di un'approvazione per lo specifico caso.



Informazioni aggiuntive


È importante verificare che i componenti vengano montati correttamente considerando le condizioni presenti in luogo (ad esempio peso del battente della finestra, tipo di supporto). Per il fissaggio di vetri di protezione contro le cadute dall'alto, secondo regolamento tecnico tedesco (TRAV) rispettivamente DIN 18008-4, devono essere utilizzati esclusivamente tasselli con ETA o con il rilascio di un'approvazione per lo specifico caso.



Allineare i telai della finestra utilizzando morsetti di allineamento o il cuscino gonfiabile Amo Bag



Lunghezza della vite = larghezza del telaio + distanza + profondità di avvitamento (vedere anche 55.2 Amo III 11,5 mm)

Rapporto di resistenza al fuoco n. 3174/0649-2 del 12 gennaio 2000



Relazione di prova per il fissaggio di finestre resistenti a inondazioni conforme alla direttiva FE-07/1 condotta dell’Istituto tecnico per finestre di Rosenheim (ift). Rapporto di prova no. 202 31790 del 17 maggio 2006